Strategia di Web Marketing per trovare nuovi clienti

Consigli utili per migliorare la visibilità della tua azienda e raggiungere nuovi clienti con una strategia di Web Marketing vincente

Uno degli obiettivi principali di ogni azienda è quello di acquisire nuovi clienti, ossia persone o imprese interessate ai prodotti e/o servizi che commercializziamo.

Mettere a punto una strategia in grado di produrre leads, quindi  di entrare in contatto con persone potenzialmente interessate ai nostri prodotti, è fondamentale per ogni impresa che vuole far crescere il proprio portfolio clienti.

Vediamo quali strategie di web marketing possiamo mettere in campo per trovare nuovi clienti.


Prima domanda da porsi: La mia azienda ha una buona visibilità?

Se l’impresa non è ben visibile, di conseguenza le persone non noteranno né i suoi servizi né i suoi prodotti. Con una strategia di web marketing efficace, un’azienda sarà capace di raggiungere più persone, aumentando la possibilità di trovare nuovi clienti. Maggiore è la visibilità di un’azienda, tanto maggiore sarà la probabilità di acquisire nuovi clienti.


Una domanda sorge spontanea: come fare per attirare nuovi clienti?

La risposta è il Marketing. In particolare, gli strumenti che fanno parte del mondo del web. Oggi ce ne sono decine e la scelta dello strumento deve ricadere analizzando, innanzitutto, il mercato, il prodotto, i concorrenti, etc. Non possiamo scegliere di utilizzare uno strumento, piuttosto che un altro, perché costa di meno o perché ci piace di più. Così rischieremmo di buttare via soldi.

Vediamo adesso alcuni strumenti necessari per mettere in piedi una strategia di web marketing vincente.


#1 Sito Web

Il primo, che non può mai mancare, è il sito web. Se vogliamo avere una presenza minima online non possiamo rinunciare ad avere una pagina web in cui mostriamo la nostra azienda e i nostri prodotti e servizi. Il sito web è il biglietto da visita della nostra azienda. In fase di realizzazione è fondamentale curare il contenuto e, quindi, valutare la possibilità di integrare un blog per raccontare la storia del brand, le novità e offrire un’assistenza alla clientela.


#2 Newsletter

La newsletter è un ottimo strumento per restare in contatto con i clienti, informandoli sulle novità. La newsletter va inviata periodicamente con e-mail che contengono link che portano direttamente al sito web. Ciò consente di aumentare il traffico di visitatori sul portale aziendale.


#3 Social Network

I social network rappresentano un’opportunità irrinunciabile per le aziende che sono alla ricerca di nuovi clienti. Infatti, molte persone passano molto del loro tempo sui social media.

strategia web marketing
Gli utenti dei social network in Italia

Esistono, tuttavia, diverse piattaforme di social network, ognuna delle quali ha delle funzioni e finalità differenti. Di seguito elenchiamo alcuni esempi:

Facebook è il social media principale, cioè quello che presenta il maggior numero di iscritti. Inoltre, FB da la possibilità di creare campagne pubblicitarie, con Facebook Ads, attraverso le quali si possono mettere in evidenza i propri prodotti, con link che conducono gli utenti su landing page oppure direttamente su una foto di un prodotto della pagina facebook aziendale. Facebook è uno strumento molto efficace soprattutto per le attività locali (ristoranti, parrucchieri, artigiani, negozi, etc.).

Se vuoi approfondire l’argomento Social Media, ti consigliamo la lettura degli articoli:


#5 Campagna pubblicitaria su Google

Un altro strumento molto utile, e simile a Facebook Ads, è Google Adwords. Il principio generale è: pagando puoi far comparire in alto il tuo sito web con un annuncio sponsorizzato. Le campagne che Google consente di creare sono di tre  tipologie:

  • Rete di ricerca
  • Rete display
  • Rete di ricerca con selezione display

Una campagna Google Adwords realizzata sulla rete di ricerca permette al sito web, o semplicemente ad una pagina web, di comparire in alto tra i risultati di ricerca di Google con determinate parole chiave. Invece, una campagna pubblicitaria sulla rete display consente di far visualizzare dei banner pubblicitari su siti pertinenti.

Se desideri approfondire l’argomento consigliamo la lettura dell’articolo:


#4 E-commerce

Oggi l’e-commerce è in forte crescita e gli utenti preferiscono sempre di più fare shopping sul web. Inoltre, l’investimento per aprire e gestire uno shop online non è necessariamente elevato. Piuttosto, c’è il bisogno di creare una strategia di web marketing in grado di far decollare le vendite online, perché molti e-commerce presenti sul web nascono da presupposti sbagliati.

In ogni caso l’e-commerce rappresenta un’occasione imperdibile per le aziende che hanno l’obiettivo di trovare nuovi clienti sfruttando nuovi canali e, in particolare, quelli digitali.

strategia web marketing
Fattori che aumentano le conversioni sugli e-commerce

Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Come farsi trovare su Google in 10 passi

Il tuo sito non compare tra i risultati delle ricerche su Google? Scrivi tanti articoli e, nonostante i notevoli sforzi, non riesci a farli apparire tra le prime pagine dei motori di ricerca? Come farsi trovare su Google?

I motori di ricerca valutano i contenuti dei siti web con degli algoritmi. Google, per esempio, ha intensificato la sua battaglia contro i siti che hanno contenuti di scarsa qualità con nuovi algoritmi come Panda, Hummingbird, Penguin e RankBrain. Ogni anno rilascia diversi aggiornamenti, premiando siti, ecommerce e blog che offrono agli utenti della rete contenuti di qualità e che hanno un ottimo livello di ottimizzazione e di indicizzazione.

È facile dedurre che per farsi trovare su Google bisogna scrivere dei testi in maniera curata, utili e interessanti. Ma non è così semplice. Infatti, come si fa a scrivere una pagina web che sia visibile nei risultati dei motori di ricerca con le parole chiave selezionate, senza commettere errori?


Di seguito vi presentiamo “10 passi” da compiere per scrivere contenuti di qualità e farsi trovare su Google. Se seguirai i nostri passi base il tuo sito sarà ben visibile sui motori di ricerca.

#1 Ricerca della keyword principale

Per prima cosa bisogna individuare e selezionare i termini di ricerca che si vogliono utilizzare per ricevere visite targettizzate, cioè basate esplicitamente sull’argomento del sito.  È necessario che la pagina web sia visibile su Google con keywords pertinenti e non per parole chiave che non c’entrano nulla. La selezione può essere fatta partendo da una semplice ricerca su Google per visualizzare il numero di risultati ottenuti con una determinata keywords e le correlate suggerite dal motore di ricerca.


#2 Analisi della keyword

Una volta selezionata la parola chiave possiamo scoprire, attraverso il tool AdWords, il numero di ricerche che sono state effettuate con una specifica keywords. Google Trends invece ci aiuta a sapere quali sono le parole chiave più utilizzate, con la possibilità di filtrare anche la zona che ci interessa.

Poi, verifica su Google se la parola chiave da i risultati da te attesi. Quindi, è fondamentale leggere i tag title e i tag description dei competitors per studiare i risultati, capire qual è il linguaggio usato e per prendere spunti.


#3 Scrivere il tag title

La keyword principale selezionata andrà inserita nel tag title e assicurati che il tag non sia troppo corto e non troppo lungo (lunghezza consigliata tra 55 e 66 caratteri). Ricorda che deve essere utile e attirare l’attenzione dell’utente che legge i risultati di ricerca.


#4 Scrivere il meta tag description

Dopo aver scritto il tag title, come passo successivo ci occuperemo del meta tag description. Il tag description è quella descrizione di circa 3 righe che troviamo sotto il tag title. Qui abbiamo la possibilità di dare qualche informazione in più. È necessario ripetere la parola chiave rendendo la frase di senso compiuto. Possiamo aggiungere una call to action tipo “scopri di più” per invitare l’utente ad approfondire l’argomento. Il tag description deve contenere tra i 140 e i 170 caratteri. Il tag ha lo scopo principale di attirare il click.


#5 Scrivere il titolo della pagina

Il tag H1 è il titolo principale della pagina e deve contenere la keyword principale. Per ogni pagina bisogna dedicare un solo H1 e deve essere messo in evidenza rispetto agli altri. Infatti possono essere aggiunti altri tag (H2, H3, etc.) come sottoparagrafi di minor importanza, ma utili a costruire un testo ben organizzato. Infatti è molto utile, ai fini dell’indicizzazione, organizzare il testo con paragrafi ed elenchi puntati.


#6 Scrittura o ottimizzazione del testo della pagina

Abbiamo già detto che i contenuti devono essere di qualità. Allora, per prima cosa scrivi per il pubblico. Scrivi testi rispettando la grammatica e l’ortografia. Scrivi testi interessanti e originali. Scrivi dei contenuti ripetendo la parola chiave all’interno del testo, evitando un’eccessiva ricorrenza. Usa sinonimi, singolare e plurale della keyword per dare naturalezza ai testi. Se seguirai queste indicazioni, i tuoi testi saranno apprezzati sia dagli utenti che dal motore di ricerca.


#7 Link interni ed esterni

Come passo successivo, inserisci dei link inbound e outbound (interni ed esterni) nei testi per dare maggiori informazioni agli utenti. I link migliorano l’usabilità del sito e l’esperienza utente. Creare link che conducono ad altre pagine web (sia all’interno del sito che a siti esterni) permette ai visitatori di approfondire determinati argomenti.


#8 Ottimizzazione delle immagini

Anche le immagini devono essere ottimizzate con il tag alt. Inserire nel tag la parola chiave e possibilmente una descrizione dell’immagine.


#9 Rilettura e verifica

Alla fine si consiglia di rileggere per bene il testo per verificare che non ci siano errori e che la keyword sia ripetuta a sufficienza rispetto al contenuto. È necessario che ci sia un buon rapporto tra il testo e il codice html della pagina web.


#10 Controllo e miglioramenti successivi

Come ultimo passo ricorda che è importante controllare costantemente le statistiche del sito e verificare il trend della keyword.

Per farsi trovare su Google è fondamentale lavorare costantemente con la seo: un lavoro continuo di verifica e di modifiche migliorative che consentono di avere un’ottimizzazione del sito web a 360°.


Voi a che punto siete con il vostro sito web?

Seguite tutti i 10 passi per apparire su Google?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...