Perché è importante scrivere a mano?

scrivere a mano

Studi di psicologia dimostrano che, scrivere a mano, favorisce il nostro apprendimento

Ormai tablet e computer hanno sostituito carta e penna in molte nostre abitudini. Qualche tempo fa, era normale prendere appunti, o segnare un impegno in agenda, esclusivamente su carta. Oggi, molti utilizzano sempre di più applicazioni su smartphone, tablet e pc al posto di una bella e semplice agenda.

Alcuni recenti studi di psicologia dimostrano che impegnando le nostre attività motorie (trascrivendo con penna ciò che vogliamo comunicare) si facilitano i nostri percorsi d’apprendimento. Inoltre, il cervello risponde in modo migliore se, per scrivere, si utilizza la penna invece della tastiera.

Per questo motivo potrebbe essere più vantaggioso utilizzare un’agenda cartacea invece di un’app sullo smartphone per ricordare i nostri appuntamenti.


Allora, perché non scrivere a mano?

Di seguito alcune ragioni che giustificano tale pratica:

È personale ed è privata

Appuntando e scrivendo a mano i nostri pensieri e gli impegni, ci permette di creare un metodo personalizzato che ci consentirà di avere sempre sotto controllo tutto ciò che dobbiamo fare, nella sfera privata e a lavoro.

Inoltre, la nostra agenda è privata: tutto il suo contenuto riguarda informazioni personali che non devono essere condivise con altri. L’agenda digitale, invece, può essere condivisa anche con altre persone.


Niente spazio per gli errori

A volte, la tecnologia può fare brutti scherzi. È capitato a tutti di inviare o condividere qualcosa alla persona sbagliata. Quindi, se utilizzi un’agenda cartacea, non avrai mai questo tipo di problema. Carta e penna sono certamente più affidabili di un’app mobile. Scrivere a mano è molto più sicuro.


Trovare nuove idee

Le migliori idee, da cui scaturisce un progetto vincente, spesso, vengono quando meno ce l’aspettiamo. In quel preciso istante, tanto per essere romantici, meglio annotarsi le idee su un taccuino dove la penna ci permette di scarabocchiare la carta, fare un disegno ed esprimere al meglio ciò che avevamo in mente. Allora quel ricordo sarà più nitido quando riordineremo gli appunti. La penna, o una matita, ci permette di esprimere meglio la nostra creatività.


Un piacere visivo e non solo…

La carta stimola i nostri sensi: la vista e non solo. Soprattutto il tatto che gode quando c’è da iniziare un nuovo quaderno con le sue pagine vuote.

In fine dei conti, che sia un’agenda cartacea o digitale, ognuno può scegliere quello che preferisce secondo le proprie esigenze. Il progresso ci invita a guardare avanti, alla tecnologia. Ma, tuttavia, la sensazione nostalgica, che ci trasmettono un pezzo di carta, anche stropicciato, ed una penna, ci avvolge piacevolmente anche in questo momento, tra una battuta e l’altra.

Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...