Liste Marketing per call center: Quali scegliere?

liste marketing

Come acquistare liste marketing affidabili per il call center

L’incubo che assale molti imprenditori, che hanno un’azienda di telemarketing e teleselling, è quello di sapere se le liste marketing che hanno appena acquistato è stato un giusto investimento o uno spreco di denaro.

Le liste marketing sono il pane quotidiano dei call center: senza di esse questa attività non esisterebbe.

Il mercato delle liste marketing è strano: esistono centinaia di migliaia di liste, i prezzi applicati sono sempre diversi, i dati disponibili possono essere tanti o pochi. Resta, però, il fabbisogno di un call center che necessita ogni giorno di macinare contratti e appuntamenti. Quindi, scegliere le liste marketing per la propria attività di telemarketing e teleselling è un’operazione complicata.

Di seguito alcuni criteri utili per valutare la bontà di una lista marketing:

DBU (database unico) o Cold list?

Quando si acquista una lista marketing bisogna, per prima cosa, sapere se i nominativi provengono da un database unico di anagrafiche, raccolte da registri pubblici, o da una cold list (lista fredda) costituita da utenti che hanno dato il proprio consenso per essere destinatari di campagne pubblicitarie.

Il database unico contiene tutti i dati identificativi e i numeri di telefono di persone clienti dei gestori di telefonia nazionale che possono essere contattate per l’invio di materiale pubblicitario, ammesso che non siano iscritte al Registro delle opposizioni. Quindi, è necessario verificare preventivamente che non siano iscritte al Registro. Il vantaggio delle liste, che sono ricavate dal database unico, è il prezzo d’acquisto che è più basso.

Invece, le cold list provengono da database di utenti che hanno dato il loro consenso a ricevere campagne pubblicitarie da terze parti. Questi dati possono essere raccolti attraverso concorsi a premi, coupon, etc., perché l’utente fornisce il suo consenso a ricevere offerte commerciali anche da terze parti.

Liste marketing profilate

Segmentare al massimo delle possibilità la lista, significa rivolgersi ad un pubblico, probabilmente, interessato al prodotto o servizio che si vuole proporre. I filtri che consentono di ottenere delle liste marketing profilate sono diversi e cambiano a seconda della tipologia di utente: Consumer (persona fisica) o Business (aziende).

Consumer

Sesso – Età – Territorio – Nazionalità

Business

Territorio – Categoria merceologica – Forma giuridica – Data di costituzione – Classe dipendenti – Fascia fatturato – Fascia risultato di esercizio

Una stabiliti i filtri per la segmentazione, basta scegliere il quantitativo di dati in base alle esigenze del proprio call center per ottenere una lista marketing profilata.

Consumer

Anagrafica – Telefono fisso – Mobile – Flag protesti – Energy – Flag pregiudizievoli – Immobili

Business

Dati economici da bilancio – Immobili – Flag protesti – Flag pregiudizievoli – Energy

Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 4,83 di 5)
Loading...