5 elementi per rendere redditizia una piccola impresa

In Italia, le piccole e medie imprese costituiscono la spina dorsale dell’economia del nostro paese.

L’imprenditore che gestisce una piccola azienda deve sviluppare competenze in diversi ambiti, e questa sua capacità di coniugare diverse aree gli permette di far crescere il business della sua impresa. Alcune volte, se non si è perfetti in determinati ambiti, le aziende non riescono ad ottenere profitti. Quindi, è fondamentale che l’imprenditore curi ogni aspetto legato al proprio business per perseguire il suo obiettivo.

Vediamo alcuni degli elementi più importanti per gestire al meglio una piccola impresa:

 Le persone

Le aziende sono fatte di persone senza le quali difficilmente si potrebbe sviluppare un’impresa. Essere circondati da collaboratori affidabili e che credono in ciò che stai realizzando, è importante perché vuol dire che quelle persone amano il loro lavoro. Se i collaboratori sono felici, ci sarà una maggiore produttività e un’efficienza migliore. Consolidare il rapporto con altre aziende, come partner, fornitori e clienti, è un’altra grande prerogativa per la solidità dell’impresa.

La pianificazione

Redigere correttamente un Business Plan serve a porsi obiettivi raggiungibili. Il documento aiuta l’imprenditore a rispettare gli impegni presi per lo sviluppo dell’azienda. In generale, la pianificazione serve a fissare il traguardo che si intende raggiungere e a tracciare il percorso da intraprendere.

Prodotti e servizi

I prodotti e i servizi offerti dall’azienda devono essere posizionati dopo un’accurata analisi di mercato e dopo che l’imprenditore abbia compreso il reale livello qualitativo. L’obiettivo è identificare il vero valore del prodotto o servizio per pensare alla miglior strategia per promuoverlo. Al di là del budget che è stato destinato al marketing, all’interno del business plan, è importante ragionare fuori dagli schemi per riuscire a piazzare sul mercato i prodotti e i servizi offerti dall’azienda.

Profitto

Per rendere redditizia una piccola impresa è necessario avere sotto controllo la contabilità, avere una situazione dei debiti/crediti ed effettuare costantemente un controllo di gestione. Solo così, l’imprenditore può essere in grado di valutare gli investimenti, gli sviluppi e comprendere se dalla vendita dei prodotti o servizi ci sia una marginalità di guadagno.

La crescita personale

La piccola impresa è il riflesso dell’imprenditore. C’è una sorta di corrispondenza della piccola attività con il titolare. La crescita professionale dell’imprenditore è direttamente proporzionata allo sviluppo dell’azienda. Quindi, quanto più sarà l’investimento nel know how tanto più sarà lo sviluppo del business.

5 elementi per rendere redditizia una piccola impresa –  Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Sviluppo App: 8 buoni motivi per avere un’App Aziendale

Pensi di aver bisogno di un’App aziendale? Ecco 8 buoni motivi per realizzarla

Ormai gli utenti preferiscono sempre di più navigare da smartphone piuttosto che da computer. Ecco che diventa necessario per le aziende consentire agli utenti di poter accedere ai siti web attraverso il mobile.

Per le aziende può diventare vantaggioso avere un’app aziendale.

In questo articolo 10 motivi per sviluppare un’app.

Realizzare un’app aziendale può offrire molti vantaggi rispetto ai competitors. L’app può incrementare le vendite di un’azienda e migliorare i servizi offerti ai propri clienti.


  1. Maggiore valore al marchio

Lo sviluppo di un’app da valore aggiunto al marchio dell’impresa. Una volta eseguito il download dell’app, il marchio resterà fisso sullo smartphone come una forma di pubblicità.


  1. + visibilità

L’app, agendo come una sorta di pubblicità, da anche maggiore visibilità all’azienda. Il marchio sarà presente su tutti gli store per app (PlayStore di Google, AppStore di Apple, etc.) e, come detto prima, su tutti gli smartphone e tablet di coloro che hanno già scaricato l’applicazione.


  1. Maggior contatto con i clienti

L’app aziendale ti permette di essere sempre in contatto con i tuoi clienti che hanno scaricato l’app sul proprio smartphone.


  1. Migliore esperienza di navigazione e acquisto

In fin dei conti, lo sviluppo dell’app aziendale è per i tuoi clienti.

La realizzazione di un’app aziendale permette ai clienti di avere un’esperienza di navigazione migliore. Visto che il mobile sta prendendo il sopravvento, l’app consente agli utenti di effettuare una serie di operazioni che potrebbero risultare complicate se si naviga su un sito da un dispositivo mobile.


  1. Funzioni aggiuntive che non si trovano sul sito

L’app non deve necessariamente sostituire il sito web. Anzi, può offrire delle funzionalità aggiuntive che possono fare la differenza essendo apprezzate dai tuoi clienti.


  1. Velocità di funzionamento

L’obiettivo delle app è rendere la navigazione molto più veloce attraverso i dispositivi mobile. Spesso i siti web, che utilizzano i server, possono richiedere anche molto tempo per il caricamento di una pagina. Le app, invece salvano i dati localmente e hanno dei tempi di caricamento molto brevi.

Gli utenti non sono molto pazienti e se il caricamento delle pagine è lungo o non va a buon fine abbandonano il sito senza pensarci.


  1. Libertà di progettazione

Un’app non va mai incontro alle restrizioni che possono trovare i siti web.

Infatti, quando si realizza un sito web bisogna accertarsi che sia correttamente visualizzabile su ogni browser (Chrome, Internet Explorer, Mozilla, Safari, etc.). Inoltre, devono rispettare anche i criteri affinchè gli utenti abbiano una buona navigazione anche da smartphone e tablet.

Un’app non deve preoccuparsi di tutto ciò. È necessario soltanto che lo sviluppo app avvenga sia per Android che per iOS per permettere alla maggior parte di persone di scaricare l’applicazione per il loro smartphone.


  1. Utilizzo anche in offline

Per visitare un sito web è necessario avere una connessione ad internet. Un’app, invece, può funzionare anche offline, senza il bisogno di ricorrere alla connessione dati o al wi-fi.


Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

 

La pausa dal lavoro incentiva i lavoratori e fa star bene

La pausa dal lavoro è il momento in cui stacchiamo la spina per prendere un caffè, per fumare una sigaretta, per fare un salto sui social network o per qualunque altra attività ricreativa.

Ma quali sono le cose migliori da fare per ricaricarci prima di tornare a lavoro?

I ricercatori della Baylor University hanno condotto lo studio “Give Me a Better Break: Choosing Workday Break Activities to Maximize Resource Recovery”, che è stato publicato sul Journal of Applied Psychology, per dare indicazioni su quando, cosa fare e perché pianificare la migior pausa durante il lavoro.

A questo studio sono stati coinvolti 95 lavoratori tra i 22 e i 67 anni, che sono stati osservati durante le giornate di lavoro, a cui è stato chiesto di raccontare cosa facessero durante le pause (spazi temporali durante i quali non sono impegnati in attività lavorative: pranzo, caffè, telefonate personali, chiacchiere con i colleghi).

A termine dello studio, i ricercatori hanno analizzato 959 pause e sono giunti a delle conclusioni che riguardano l’orario consigliato per fermarsi dalle proprie mansioni, cosa fare durante la pausa e perché il momento ricreativo è importante.

L’orario: a metà pomeriggio

Cosa fare: tutto ciò che si desidera. Non è necessario che riguardi il lavoro. L’importante è che sia il prodotto di una libera scelta e che ci faccia stare bene. Gli scienziati sottolineano ciò che conta non è l’attività in sè, ma il desiderio di svolgerla.

Perché: La pausa dal lavoro ci ricarica e ci fa star bene. Ci danno energie e motivazioni riguardo ciò che facciamo e ci danno l’opportunità di far riposare gli occhi e la mente.

Quante e per quanto tempo: meglio tante pause brevi spalmate nel corso della giornata.

Quanto è stato utile questo articolo? 😎

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

8 Consigli per la tua azienda green

Un problema accomuna molti uffici: marea di documenti non catalogati e fogli superflui e sparsi ovunque. Quando parliamo di azienda green non ci riferiamo al colore delle pareti, ma all’eco sostenibilità del vostro ufficio.

Se in principio non si hanno le idee chiare su come organizzare i  propri documenti, e con la mancanza di regole sul rispetto dell’ambiente, è normale ritrovarsi sommersi da carte.

La ricetta giusta è avere una buona logistica aziendale che ci consente di risparmiare sulla cancelleria e di rispettare l’ambiente.

L’obiettivo di questo articolo è fornirti 8 consigli utili, e molto facili da applicare, per far diventare il tuo ufficio eco sostenibile. In fin dei conti, basta davvero poco per rendere la tua azienda green!


#1 Risparmia sulla spedizione

Per il lavoro d’ufficio è necessario contare su una serie di materiali: penne, carta, cartucce per la stampante, etc. Se questi oggetti vengono ordinati in stock, eviterai di acquistarli man mano che finiscono. Così risparmierai sui costi di spedizione: ogni spedizione in più inquina l’ambiente.


#2 Usa la carta riciclata e i fogli già utilizzati

Non immagini quanto sia semplice ed eco sostenibile! La carta riciclata proviene dal sistema di riciclaggio della carta e quindi non dal diboscamento delle foreste ma da carta da macero. Con questa scelta, oltre a tutelare gli alberi, si risparmia la presenza e la gestione dei rifiuti nelle discariche e ottenete un beneficio in termini economici. I fogli già stampati, o su cui hai già scritto e che non servono più, puoi riutilizzarli scrivendo sul retro se è rimasto in bianco.


#3 Conserva i toner e le cartucce per lo smaltimento

Lo smaltimento di questi oggetti avviene separatamente. Esistono dei servizi gratuiti per il ritiro e lo smaltimento ecologico.


#4 Utilizza prodotti hi tech a basso consumo energetico

In ogni ufficio sono presenti computer, stampanti e altri strumenti hi tech. Investire sull’acquisto di un prodotto che costa di più rispetto alla media, ma con un’alta efficienza energetica, ti farà risparmiare sulle bollette elettriche e rispetterai l’ambiente.


#5 Sfrutta i mezzi pubblici per andare a lavoro

A meno che non abiti a due passi dal posto di lavoro, utilizza i mezzi pubblici per recarti in ufficio. Invita anche i tuoi colleghi a fare lo stesso. Questo effetto contagio diminuirebbe il traffico per le strade e, di conseguenza, le emissioni di CO2.


#6 Pranzo ecologico

Utilizza contenitori e posate riciclabili e non oggetti monouso. In questo modo, renderete il vostro pranzo ecologico.


#7 Riorganizza l’ufficio

Per l’arredamento dell’ufficio scegli mobili costruiti con materiali riciclati e sfrutta al meglio gli spazi per evitare di comprare oggetti che saranno inutilizzati. Per l’illuminazione scegli lampadine a LED e accendile solo quando è necessario.


#8 Digitalizza i documenti

Con la digitalizzazione evita le stampe di documenti e di essere sommersi da fogli superflui. Utilizza l’e-mail per inviare gli allegati a clienti e fornitori.


 

Seguendo questi 8 consigli trasformerai il tuo ufficio in un’azienda green. In tal modo otterrai benefici economici e contribuirai a tutelare l’ambiente.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...